SI RIVEDE OSCAR BARATTI

Notizie, partenti, pronostici e risultati sulle corse di Torino

SI RIVEDE OSCAR BARATTI

Messaggioda ippicaoggi » 11/07/2018, 14:03

Piccoli appunti quasi da libro "Cuore" per l'ippica targata Torino, non inserita in calendario a Luglio ma poi ritrovatsi abbinata a 3 riunioni per il settimo mese dell'anno.
A spulciare i partenti del convegno di venerd' 13 (sarà un caso da cabala?) troviamo partente Oscar Baratti.
Baratti, come Carneade qualcuno si chiederà. " e chi è'?"
Il nostro Oscar (dovrebbe avere tra i 70 e gli 80 anni) alla fine degli anni 70 era di stanza a Vinovo e qualoche risultato riusciva ad ottenerlo: forse la miglio cavalla è stata GAGNA (coda mozza, poi acquistata come fattrrice dai fratelli Cervone) metnre il miglior soggetto interpretato è stato sicuramente TRIPONDIO vincitore nel 1974 di un Città di Torino per il nero-celeset della scuderia Louisiana dei coniugi Borini.
Vista la fine del rapporto di collaborazione tra Guzzinati e la Louisiana non sarà questo il motivo della risalita al nord del buon Oscar?
In passato nemmeno troppo lontano mi aveva detto più volte che sarebbe tornato volentieri a vestire quella casacca anche come terza o quarta guida: che sia arrivato il tempo?
Da ricordare che a Torino Oscar BaRATTI ha guidato anche per Emanuele Dellepiane (scud.Della Rana, la più antica giubba di Torino sin dai tempi di Mirafiori), per la scud.Hobby di Giovanni Tamburelli, primo presidente della Federnat per il training di Antonio Pedrazzani: l'ippodromo era di proprietà della SAI ceduto proprio in quegli anni alla cordata di Melzi.
Forse non ci sarà tanta gente venerdì sera ma tra quelli presenti non saranno pochi coloro che solo a leggere O.Baratti ricorderanno quello "scapestrato" che ogni tanto doveva vedersela con qualche marito geloso: sorriso maggico alla Mandrake potremmo dire quanto l'ippica viveva anche su incotri e scontri tra gli avvocati Dallara e De Marchi e dove Oscar avrebbe sicuramente cercato di avere almeno una volta un Soldatino per battere King e D'Artagnan dopo aver vinto non poche corse nella sua Torino da cui si traferi' nel trevigaino con il padre Oscar (allevatore) pronto a dargli nuove possibilità e con uma moglie che per stessa ammissione di Oscar gli fece mettere la testa a posto.
Sarà un piacere rivederlo anche solo per ricordare ad ognuno di noi quegli anni spnsierati che cosi' non torneranno piu'.
ippicaoggi
Amministratore
 
Messaggi: 22252
Iscritto il: 24/04/2014, 17:01

Torna a TORINO TROTTO

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti